Cogenerazione e Trigenerazione: Aspettative e realtà

Quello della cogenerazione è un tema di estrema attualità che include al suo interno aspetti diversi, dalla tematica ambientale a quella del risparmio energetico, dall’abbattimento delle emissioni di CO2 all’ottimizzazione dei processi industriali, dalla produzione di energia pulita alla riduzione dei costi per utenze domestiche ed industriali.

I benefici della cogenerazione

I benefici della cogenerazione sono numerosi e i vantaggi risultano ancora più evidenti nei processi di Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR). In linea generale, si stima che un impianto di cogenerazione possa portare ad un risparmio energetico di circa il 30%-40%.

In base ai dati forniti dall’ENEA, in un tradizionale impianto di produzione di energia elettrica circa il 50-60% della stessa si disperde nell’ambiente e non può essere utilizzato. In un impianto di cogenerazione, invece, si riesce a sfruttare sino all’84% della fonte iniziale, riducendo la perdita di energia ad appena il 16%.

Come è facile intuire, i vantaggi sia da un punto di vista economico che di efficienza energetica e di riduzione delle emissioni inquinanti sono evidenti. Proprio per questo, il Parlamento Europeo con la sua direttiva 2004/8/CE ha invitato gli Stati membri a sostenere la diffusione degli impianti di cogenerazione in vista del raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto.

L’Italia ha recepito la direttiva europea nel d.lgs. 20 del 2007 in cui ha introdotto incentivi e meccanismi di sostegno economico per favorire l’istallazione di impianti cogenerativi su tutto il territorio nazionale.

Le aspettative su cogenerazione e trigenerazione

Ad oggi le aspettative sull’installazione di un impianto di cogenerazione sono molto alte ed includono:

  • Riduzione dei costi di produzione dell’energia
  • Abbattimento delle emissioni di C02
  • Agevolazioni fiscali e strumenti di sostegno finanziario
  • Priorità nel dispacciamento
  • Ottenimento dei Certificati Bianchi o Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

La realtà della cogenerazione

Tuttavia, come spesso accade, le aspettative non sempre corrispondono alla realtà per cui, prima di decidere di investire in un impianto cogenerativo, occorre fare una valutazione molto attenta dei reali benefici realizzabili nel sito di interesse. A tal fine è importante prendere in considerazione una serie di fattori che riguardano il tipo di sito, il consumo ed il fabbisogno energetico annuo, la vicinanza con la rete, il prezzo di vendita dell’energia e così via.

Un impianto cogenerativo, infatti, per essere realmente conveniente necessita di un funzionamento annuo minimo di 4.500 ore: molto spesso, sotto questa soglia, l’impianto non è economicamente vantaggioso. Oltre al consumo e al fabbisogno energetico annuo, va preso in considerazione anche il rapporto tra i costi per produrre energia con un impianto cogenerativo e il prezzo di vendita del surplus energetico prodotto.

Questi dati sono necessari per effettuare delle stime realistiche e per capire se, al di là delle aspettative e dei “desiderata” l’impianto di cogenerazione sia davvero conveniente.

Come valutare la fattibilità di un impianto di cogenerazione industriale

È per questo motivo che CoStell ha implementato all’interno del proprio processo commerciale un team di ingegneri e tecnici in grado di accompagnarvi in questo percorso che, molto spesso, può risultare pieno di insidie e difficoltà.

In fase commerciale infatti Costell propone uno studio di fattibilità meticoloso completo di recuperi energetici per tutte le soluzioni individuate interessanti Oltre all’aspetto tecnico, viene proposto anche un Business Plan semplificato al fine di giungere ad un ritorno semplice di investimento. Tale risultato comprenderà il risparmio economico ottenuto grazie all’implementazione della cogenerazione, l’eventuale ricavo pervenuto dalla cessione di Energia Elettrica da parte del cogeneratore e dal ricavo ottenuto dalla vendita dei Certificati Bianchi dal anno “n+1”.

Costell è in grado di indicare la scelta tecnica del motore più conveniente per il Cliente finale in quanto non ha rapporto di esclusiva con nessun partner motoristico. Inoltre può vantare decenni di esperienza sulla realizzazione di BOP complessi e particolari, collegamenti meccanici ed elettrici di interfaccia con gli impianti esistenti e un ufficio dedicato agli iter autorizzativi.

L’esperienza e la fusione di tali risorse permette a Costell di poter offrire soluzioni a prezzi economici vantaggiosi.

Don't miss these stories: